New Horizons Economy

my personal activity

Errori che uccidono il business

Errori che uccidono il business

 

Questi spunti sugli errori che uccidono il business, gli ho tratti leggendo un articolo su un sito molto interessante chiamato Medium, nella sua sezione “Entrepreneurship” dove sono presenti moltissimi articoli su questo tema.
L’articolo in particolare spiega in sostanza gli errori più comuni e critici che uccidono il business. E devo dire è un’analisi molto intelligente da cui si può imparare.

 

Primo errore:   Iniziare con un fondatore unico.

O in altre parole: essere socio unico. Questo vuol dire sostanzialmente non avere un team.
Non si può essere esperti in tutto, ma la gestione di un’impresa comporta molti aspetti e richiede conoscenze in campi molto diversi. Prendere tutte le decisioni da sé è il miglior modo per sbagliare.

 

Secondo errore: Mettere il prodotto al primo posto, anziché le persone.

È relativamente  facile costruire il prodotto e venderlo al tuo mercato , ma ciò che richiede un lavoro duro è costruire un prodotto di cui il tuo mercato ha bisogno. Questo approccio è andato diffondendosi soprattutto negli ultimi anni. È diventato sempre più necessario individuare le esigenze del tuo cliente e informare i clienti come la tua azienda può risolvere il problema.

 

Terzo errore: Non assumere le persone giuste

Space X di Elon Musk è forse un esempio da riportare. L’impresa ha circa 5000 dipendenti, e moltissimi di questi hanno fatto un colloquio personalmente con il fondatore e amministratore delegato stesso, Elon Musk per l’appunto. Assicurarsi di assumere le persone più motivate, più appassionate e più brave permette di avere non tanti dipendenti, ma un team più grande e un’impresa nel complesso di qualità superiore. Un altro appunto: assumere persone con cui si va d’accordo. Le relazioni personali nel lavoro sono fondamentali, così come il morale dei dipendenti e dei proprietari (o amministratori).

 

Quarto errore: La fretta

Molte volte riuscire a raggiungere gli obiettivi prefissati richiede tempo e molto lavoro e fallimenti.
Pensare di riuscire a lanciare subito con successo il proprio prodotto o servizio è abbastanza utopistico. Non è impossibile, ma anche le migliori imprese non sono diventate tali facilmente, con poco lavoro e soprattutto subito.

 

Quinto errore: Ignorare il mercato di riferimento

Non si può pensare di fare un prodotto o servizio per tutti. Prima di cominciare un’impresa bisogna specificare bene il mercato di riferimento, il proprio target. Bisogna fare ricerche, sondaggi e analizzare i dati per conoscere il nostro target e sapere come sfruttare tutti questi dati a nostro favore.
Chi non analizza in mercato e i propri clienti difficile mentre potrà prosperare nel proprio business.

 

Sesto errore: Non avere passione

Il fondatore di un’impresa non può permettersi di non avere  passione per quello che sta facendo.
Perché è il cervello e il cuore dell’organizzazione, la colla che tiene tutti i pezzi assieme.
Come fondatore è necessario prendersi cura della tua gente (dipendenti, clienti e collaboratori), allo stesso modo i genitori si prendono cura dei loro figli.

 

Settimo errore: La non flessibilità

Devi adottare ciò che i clienti chiedono. Non puoi permettersi il lusso di andare per le cose che sono adatte alle tue esigenze. Devi decidere cosa sia buono per l’azienda, per i tuoi clienti, o in alcuni casi per i tuoi dipendenti. Prima di prendere una grande decisione, bisogna assicurarsi di capire come possa interessare le persone che ti circondano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *