New Horizons Economy

my personal activity

Come automatizzare il business

Automatizzare il business

 

Questo articolo può offrire uno spunto interessante a chiunque voglia automatizzare il proprio business.

L’automatizzazione del business non è una prassi molto diffusa. Soprattutto in un paese come questo.
Io invece dopo diverse letture sul tema e dopo aver approfondito l’argomento, sentito opinioni e storie diverse, mi sono appassionato a questo tipo di management. Credo che il business che si è creato non debba essere altro che un veicolo per ottenere i nostri obiettivi. Che siano quelli di avere una sicurezza economica, esercitare la propria passione, avere più tempo da dedicare alle persone importanti ecc.
Su questo tema ci ritornerò sicuramente per altri approfondimenti.
Per quanto riguarda l’automatizzazione del proprio business non molto tempo fa lessi la storia di questa imprenditrice, Tammy, e credo che sia simile a molte altre.

 

Una possibile situazione di partenza

 

Tammy ha creato un business di successo che sta andando bene. Il problema è che è sopraffatta dal lavoro.
Ha un team e dei dipendenti,  ma lavora 60-70 ore a settimana ed è il collante di tutta l’organizzazione.
Molti imprenditori fanno fatica a lasciar gestire la propria impresa, a delegare o a rendere il proprio business indipendente da lui/lei. Questo metodo per automatizzare il business può tornare utile in situazioni come questa.

 

L’Ultimate Business Strategy

 

Il metodo si compone di 3 step:

Step 1: Creare una gerarchia di funzioni aziendali

Ovvero quali sono i macro aspetti essenziali per la gestione del tuo business?
Ad esempio per un ristorante possono essere:

1.0 Gestione e direzione
2.0 Approvvigionamenti
3.0 Cucina (menù ecc)
4.0 Eventi
5.0 Pulizie
6.0 Marketing
7.0 Gestione finanziaria
8.0 Partnership

Questo è solo un esempio. Se invece si ha una clinica se ne possono individuare altre.

1.0 Gestione e direzione
2.0 Clinica
3.0 Gestione clienti / pagamenti
4.0 Risorse umane
5.0 Gestione finanziaria
6.0 Marketing ecc.

 

Step 2: Prendere una di queste macro aree essenziali e scrivere altre 4-7 sub-aree

Ad esempio sempre per la clinica di prima per quanto riguarda la voce “4.0 Risorse umane”, si individuano della aree subordinate, ad esempio:

4.0 Risorse umane
4.1 Assunzioni
4.2 Gestione personale
4.3 Formazione del personale
4.4 Stipendi e benefici

Lo step 2 va ripetuto per tutte le macro aree individuate nello step 1.

 

Step 3: Individuare le 1-2 aree più importanti

Partendo dalle micro aree si scelgono quelle che sono più importati e si parte a definire che compiti devono svolgere e a creare un sistema con cui si possono automatizzare. Questo è importante perché avere una procedura standard per svolgere un compito, lo rende replicabile ed eseguibile anche da altri. Non solo permette di velocizzare e automatizzare i compiti e i processi, ma permette anche a chi gestisce l’impresa di poter delegare quel compito ad altri. Alleggerendo sia su di se sia sul dipendente il carico di tempo da dedicare a quella attività.

Il passo successivo una volta costruiti i sistemi per rendere automatico un processo aziendale è passare a quello successivo della lista in ordine di importanza. In questo modo ogni processo o ambito aziendale avrà il suo personale dedicato e gli strumenti adatti a rendere il processo replicabile, più semplice e veloce.

Ovviamente può capitare che non tutto si possa automatizzare. Ad esempio nel caso del ristorante la scelta del menù. Quello si potrebbe delegare allo Chef che in base alle sue capacità e la stagionalità dei prodotti decide cosa cucinare. Una possibile applicazione di questo metodo invece è quella di creare un sistema che registri ad esempio quante volte viene ordinato un piatto, raccogliere i feedback dei clienti e poter rendere accessibili i dati a chi ha potere gestionale in materia (lo Chef) in modo da poter calibrare le scelte di menù con la profittabilità dei piatti e i gusti dei clienti.

 

Aspetti essenziali

 

Quando si automatizzano i vari ambiti del business è importante predisporre delle piattaforme adatte.
Mi spiego meglio. Se si vuole automatizzare la registrazione di tutti i beni venduti si può ad esempio affidare ad una compagnia specializzata la creazione di un software che registri al momento della vendita il bene venduto e il suo prezzo. In questo modo si può sapere praticamente istantaneamente quanto si è venduto in un giorno, in un mese o in un anno e a quanto incasso corrisponde. Oppure scalare i prodotti direttamente dal database del magazzino in modo da sapere istantaneamente quanti pezzi di un prodotto si dispone, o gestire degli approvvigionamenti automatici. Tutto questo su una piattaforma accessibile a tutti i dipendenti. Oltre che ovviamente al management.

 

Conclusione

 

Questi sono soltanto spunti con cui si può applicare questo metodo di Ultimate Business Strategy.
La cosa importante è che questo procedimento permette di ridurre il carico di lavoro per il proprietario/a dell’impresa e avere più tempo da dedicare ad altre cose importanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *