New Horizons Economy

my personal activity

Cash flow – Rendiconto dei flussi di cassa

cash flow

 

Il cash flow che letteralmente significa flusso di cassa, indica quanto denaro entra o esce da un’impresa.
Il flusso di cassa è riportato in un documento chiamato Rendiconto dei flussi di cassa.
È uno degli elementi che compongono un bilancio. Strumento utilissimo per capire da dove arrivano i soldi e dove vengono spesi.

 

A cosa può essere utile?

 

Questo documento non solo è importante ai fini del bilancio, ma lo è ancora di più come strumento di management. Permette di sapere quanta cassa genera la nostra attività. L’entità degli investimenti. Quante uscite provocano i debiti che abbiamo e quanto vengono remunerati i soci. E tutto questo in termini di soldi reali che entrano o escono in un anno.

Imparare a leggerlo è utile, ma imparare ad utilizzarlo nella gestione ordinaria di una società lo è ancora di più.  Non volevo dilungarmi troppo sugli aspetti tecnici, per questo lo presenterò come punto di partenza per approfondire questo tema, fondamentale nella vita di un’impresa.

 

Composizione

 

Il rendiconto dei flussi di cassa è composto generalmente da tre macro sezioni.
La prima è il flusso di cassa della gestione operativa. Cioè quanta cassa, quanto denaro ha prodotto l’impresa nel normale svolgimento del suo business.  Tenendo conto delle entrate e delle uscite reali di denaro.
La seconda parte riguarda l’attività di investimento. Ovvero le uscite prodotte da investimenti in beni mobili, immobili, partecipazioni ecc. Tutte voci dello stato patrimoniale che si classificano in ‘attivo immobilizzato’.

Se si sottraggono queste due voci si ottiene il Free cash flow. Ovvero il flusso di cassa che la società dispone e può decidere come impiegare. Se distribuirlo ai soci, ripagare debiti, riacquistare azioni proprie, o un mix di queste cose.

L’ultima parte riguarda l’attività di finanziamento. Qui viene mostrato come viene finanziata l’impresa. Tutti i movimenti di cassa verso i finanziatori, che possono essere i soci o enti esterni con cui si hanno dei debiti (esempio banche, istituti finanziari ecc.). Questa voce spesso è determinante per capire come viene generato o assorbita la cassa disponibile.

 

Ad esempio

 

Se ad esempio viene ripagato un grosso debito la società potrebbe erodere la sua cassa durante quell’anno, ma avere lo stesso un’attività profittevole. Oppure viceversa. Potrebbe incassare una grossa cifra per l’accensione di un debito ed vedersi aumentare cosi il denaro in cassa. Questo non significa però che ha più denaro perché ha invece un’attività profittevole.

Per questo è importante controllare questa sezione, per capire se i soldi derivano dalla normale gestione aziendale, da un aumento dei debiti o sono il frutto di conferimenti dei soci.

 

Per gli investitori

 

Non solo questo documento e la sua lettura sono fondamentali per chi gestisce un’impresa.
Lo sono anche per chi vuole investire in imprese e approfondire l’analisi di quel business.
Il rendiconto dei flussi di cassa offre preziose informazioni che gli altri documenti del bilancio non offrono. E viceversa!  Approfondiremo poi in seguito l’utilità e le applicazioni del rendiconto dei flussi di cassa sia dalla parte dell’imprenditore e sia dalla parte dell’investitore.

 

Un consiglio per comprendere meglio questo aspetto lo si può trovare in un libro consigliato nella sezione Letture:

Warren Buffett e l’interpretazione dei bilanci. Verrà inoltre approfondito in molti altri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *